Continuando la navigazione, accetti il nostro utilizzo dei cookie in conformità (clicca per leggere) alla direttiva europea 2009/136/CE.

SUMMER Testata-NS testina-sito
Settimanale di informazione della diocesi di Chioggia, redazione: Rione Duomo 735 - tel 0415500562 nuovascintilla@gmail.com
Menu

Polesine

Porto Tolle e le opere pubbliche

porto-tolle-opere-pubblicheCon un pubblico delle grandi occasioni, si è svolto il 16 giugno in sala consiliare l’incontro con il vice ministro Baretta che il sindaco di Porto Tolle Bellan da tempo auspicava e che solo per i grandi impegni di Governo era stato più volte rinviato. In sala anche il deputato polesano Diego Crivellari, la Giunta comunale, il capo gruppo Fattorini, numerosi presidenti delle cooperative pescatori con il presidente dimissionario Finotello del Consorzio pescatori di Scardovari. Ma anche rappresentanti di varie Associazioni, tra cui Anteas, i Consorzi imprese locali, il Consvipo con il Presidente Zanellato, il dott. Roberto Magaraggia per As2, partner di numerosi progetti che dal 2015 rendono il Comune un vero cantiere di opere pubbliche per oltre 18 milioni di euro: 37 opere, di cui 6 ultimate, 11 in esecuzione e 20 in progettazione.

Read more: Porto Tolle e le opere pubbliche

Molti progetti a Porto Tolle

Le opere pubbliche a Porto Tolle

ingegner andrea portieriIl sottosegretario ha mantenuto la promessa. Le sollecitazioni del sindaco Bellan hanno portato l’uomo di Governo ad accettare l’invito (non è comunque la prima volta) ad essere a Porto Tolle venerdì 16 giugno alle ore 10.30 in sala consiliare per fare il punto con l’Amministrazione comunale sullo stato di attuazione del piano delle opere pubbliche programmate negli anni 2015-2016-2017. All’incontro, oltre al Sindaco, ci sarà anche l’ing. Andrea Portieri (nella foto), dirigente tecnico dell’ufficio lavori pubblici del Comune di Porto Tolle che, anche con l’aiuto di slide, evidenzierà in progress il Ptc (Porto Tolle Cantieri).
Il sindaco è orgoglioso del piano comunale delle opere pubbliche che da quasi due anni, con una spesa di oltre 10 milioni di euro, sta risolvendo molte problematiche: dalle scuole alle strade, dalla sicurezza agli edifici pubblici. Numerosi sono i cantieri aperti, come l’area camper, i parchi nelle frazioni, le piazze, le spiagge, i cui servizi saranno migliorati, la manutenzione del verde pubblico, illuminazione pubblica, servizi sanitari nelle due spiagge di Barricata e Boccasette, la realizzazione dei marciapiedi a Ca’ Venier. Dal 21/6 partiranno anche i lavori per il rifacimento della Piazza S. Giacomo a Boccasette e la realizzazione del campo di gioco a 7. Non dimentichiamo l’affidamento dei lavori per la costruzione del Centro polifunzionale sanitario di Porto Tolle, Casa di riposo e servizi sanitari e la costruzione della nuova via Kennedy a Boccasette. È pure in corso un lotto di lavori lungo la via G. Matteotti di Porto Tolle.

Read more: Molti progetti a Porto Tolle

Taglio di Po - Elezioni Comunali 2017

Rieletto il sindaco uscente Francesco Siviero

siviero-rieletto-sindacoA cosa attribuisce questa difficile ma splendida vittoria?

“Gli elementi determinanti sono stati molteplici, a cominciare da una squadra competente, unita, che ha lavorato intensamente in questa campagna elettorale. Sicuramente hanno influito cinque anni di buona amministrazione, superando tante difficoltà, che ci hanno fatto meritare la fiducia dei tagliolesi”.

Ora che avete vinto, ci può dire quali sono le priorità che caratterizzeranno l’inizio del vostro mandato?

“Sicuramente il Palavigor, i ponti di barche sul Po di Gnocca tra Gorino Sullam e Santa Giulia e sul Po di Goro, tra Gorino Veneto e Gorino Ferrarese, vari interventi sulla viabilità, con un occhio di riguardo alla zona artigianale ad est della statale Romea, il decoro urbano e la messa a norma degli edifici scolastici”.


Andrete avanti con la riqualificazione del centro urbano?

“In collaborazione con Polesine Acque e il Consiglio di Bacino completeremo, entro l’anno, la nuova rete fognaria in piazza Venezia, lavoro indispensabile prima di procedere alla realizzazione delle opere previste dal progetto generale”.

Quale sarà il rapporto con la minoranza?

“Leale e rispettoso. Sarà nostro dovere ripristinare le Commissioni consiliari che riterremo utili con un proficuo coinvolgimento anche di chi sta all’opposizione, riconoscendo la loro importante rappresentanza all’interno della comunità tagliolese”.

Cosa vuole dire ai tagliolesi il giorno dopo la vittoria?

“In questi cinque anni abbiamo dimostrato di saper amministrare utilizzando tutte le risorse disponibili, sia di carattere finanziario e di capacità mediatrice con diversi enti quali Enel, Edison, Telecom e Polesine Acque. Quanto prima assegnerò le deleghe ai consiglieri per formare la squadra di Giunta che dovrà governare il nostro Comune fino al 2022. Sento il dovere di ringraziare coloro che ci hanno rinnovato la fiducia, assicurando il nostro impegno di mettere in campo tutte le nostre forze per dare piena soddisfazione alle attese della popolazione insistente sul nostro territorio: dalla frazione di Mazzorno Destro fino alla più lontana frazione di Gorino Sullam, affrontando con determinazione e professionalità gli innumerevoli problemi di Taglio di Po”.

G. Dian